Home Demolizioni Bussero, abbattuto l’ex magazzino comunale: in arrivo 42 nuovi alloggi

Bussero, abbattuto l’ex magazzino comunale: in arrivo 42 nuovi alloggi

Al suo posto abitazioni in edilizia convenzionata

Bulldozzer all’opera in centro, abbattuto l’ex magazzino comunale: al suo posto sorgeranno nuovi appartamenti in edilizia convenzionata per giovani coppie e famiglie, di elevata classe energetica e corredati da un nuovo parco. Ma la notizia è doppiamente importante: alla convenzione urbanistica del nuovo lotto residenziale al via è legato l’incasso di oneri che saranno funzionali al completamento del palazzetto in via Carabinieri Caduti, cantiere al palo ormai da anni. I lavori di demolizione dell’ex magazzino sono ultimati. Saranno 42 nuovi alloggi in edilizia convenzionata che vedranno la luce: gli assegnatari futuri sono già in graduatoria per l’assegnazione delle abitazioni.

«Gli appartamenti – così una nota del Comune della provincia milanese – costruiti in classe energetica A e rispettosi dunque dei criteri di risparmio energetico, saranno dotati di cappotto termico, infissi e doppi vetri, ventilazione meccanica controllata e impianto di riscaldamento con fotovoltaico, e saranno consegnati agli assegnatari entro il 2019. Ma il progetto prevede anche alcune zone adibite a giardino in uso esclusivo al piano terra, oltre ad un’area pubblica centrale verde ed alberata di circa 1.200 metri quadrati». A proposito di ecologia un dettaglio importante: prima della demolizione le imprese incaricate avevano provveduto alla rimozione del tetto del complesso, 1.600 metri circa di copertura in cemento amianto: negli scorsi giorni sono stati rimossi e smaltiti a norma di legge: «L’intero sito è completamente bonificato». Lavori in corso in via Deledda, e lavori quanto prima in via Carabinieri Caduti, nel cantiere infinito dell’auditorium-palazzetto. «Finalmente saranno ultimati i lavori necessari. Ma i fondi consentiranno anche la costruzione del nuovo magazzino, nella zona di via Grandi». «Un intervento dal lungo iter, che ha come obiettivo il consentire a tanti giovani busseresi di continuare ad abitare in paese – così il sindaco Curzio Rusnati – : per una Amministrazione è un obiettivo arduo da realizzare, ma in tale senso ci eravamo impegnati con la cittadinanza».

FONTEIl Giorno
CONDIVIDI