Home Demolizioni Data demolizione ponte Morandi: Bucci parla del 15 dicembre 2018

Data demolizione ponte Morandi: Bucci parla del 15 dicembre 2018

Il sindaco di Genova Marco Bucci ha parlato di sabato 15 dicembre 2018 come giorno possibile per l’inizio dei lavori. E annunciato che i lavori dovrebbero durare massimo 15 mesi

Demolizione Ponte Morandi, c’è una data: il sindaco di Genova Marco Bucci, in un’intervista a Sky, ha parlato di sabato 15 dicembre 2018 come giorno possibile per l’inizio dei lavori di demolizione. Una scelta che, comunque, dovrà essere effettuata di concerto con la procura, come confermato dal procuratore di Genova Francesco Cozzi nei giorni scorsi e ribadito anche dal primo cittadino di Genova davanti alle telecamere.

Demolizione Ponte Morandi, le parole di Bucci
«La scelta del progetto – ha dichiarato Bucci – dovrebbe essere fatta entro fine novembre e i lavori partiranno quando il ponte sarà dissequestrato. Una volta che avremo scelto il progetto lo manderemo al procuratore e al Gip per includere le loro osservazioni e iniziare i lavori».

«Il mio piano – ha aggiunto Bucci è di partire il 15 dicembre, dalla parte ovest del ponte, quella che sta sopra alle aziende. Siamo d’accordo su questo con il procuratore, questo è il modo corretto di lavorare assieme, anticipando i tempi». L’idea è quella dunque di dividere la demolizione in due parti compatibilmente con i tempi della procura, che dovrebbe dissequestrare la parte ovest per iniziare la demolizione. Possibilmente senza esplosivo, che invece potrebbe essere utilizzata per la parte est, quella che dà sulle case di via Porro: «Decideranno i “tecnici” – ha chiarito Bucci – ma penso che si possa procedere tra demolizione e ricostruzione in parallelo, iniziando a ricostruire la parte ovest mentre si demolisce quella est».

Nuovo ponte entro metà 2020, la promessa di Bucci
Sempre in mattinata, a margine di una conferenza stampa a Tursi, il sindaco e commissario per la ricostruzione ha fornito qualche altra indicazione sui tempi per la demolizione e per la costruzione di un nuovo viadotto sul Polcevera: la migliore delle ipotesi prevede 12 mesi di lavori, «massimo 15», ha detto Bucci, il che significa che il nuovo ponte potrebbe essere pronto «entro la fine del 2019», massimo entro «la prima metà del 2020».
«Le aziende hanno già presentato i progetti, ma non abbiamo ancora scelto chi se ne occuperà. Lo faremo appena il decreto sarà convertito in legge», ha concluso il sindaco, confermando l’intenzione di procedere senza gara per l’affidamento.

FONTEGenovatoday.it
CONDIVIDI