Home Ambiente Greenpeace organizza a Genova l’#antiblackfriday

Greenpeace organizza a Genova l’#antiblackfriday

Venerdì 30 Novembre, a Genova, i volontari del gruppo locale di Greenpeace organizzeranno #antiblackfriday, una serata di laboratori pratici e didattici, momenti di discussione, esempi concreti per uscire dalla logica dell’usa e getta ed adottare uno stile di vita #plasticfree in collaborazione con Worldrise (https://www.facebook.com/pg/worldrise) e Cittadini Sostenibili (https://www.facebook.com/CittadiniSostenibili/)

L’evento, ospitato dal Centro Banchi in Vico delle Compere,  prevede quattro diversi laboratori dalle ore 18 fino alle ore 21, al termine di un piccolo rinfresco plastic free che verrà offerto ai partecipanti.

Ma quali attività animeranno l’antiblackfriday genovese?

Jurassic Plastic: un laboratorio per creare oggetti “contenitori” a partire da stoffe usate di riciclo a cura di Greenpeace Gruppo Locale Genova

Arte con i frammenti di plastica: un laboratorio per produrre arte a partire da frammenti di plastica raccolti in spiaggia e disinfettati a cura di Worldrise

Oltre l’usa e getta: un laboratorio per individuare alternative e idee da applicare nella vita quotidiana a cura di Cittadini Sostenibili

Green Christmas: un laboratorio per creare decorazioni e oggetti per il Natale con materiale riciclato a cura di  Greenpeace Gruppo Locale Genova

Questa iniziativa si inserisce nell’ambito della seconda edizione di Make Something Week, una settimana di eventi-laboratorio gratuiti promossa da Greenpeace in tutto il mondo dal 23 novembre al 2 dicembre dove, guidati da creativi e professionisti del settore, i partecipanti impareranno a riparare, riciclare, riutilizzare e dare nuova vita ad oggetti inutilizzati e destinati ad essere gettati via, tramite il fai-da-te e l’autoproduzione.

Quest’anno tantissimi gli eventi organizzati in tutta Italia, da Genova a Milano, Roma, Torino, Palermo, solo per citarne alcune.

Make Something Week si propone di sfidare il modello irrazionale di consumo e superare la cultura dell’usa e getta in occasione del Black Friday e a ridosso delle festività natalizie e di fine anno, quando più che mai le persone sono spinte all’acquisto di oggetti che spesso restano inutilizzati o gettati via, producendo rifiuti e inquinamento.

“Siamo stati indotti a pensare che la felicità provenga da ciò che compriamo, mentre sappiamo che la vera felicità viene da ciò che riusciamo a creare“ dichiara Giorgia Monti, responsabile della Make Something Week in Italia.

“Con questa settimana di eventi vogliamo far riscoprire alle persone la bellezza di creare insieme e dare nuova vita a quello che già abbiamo, superando lo shopping tradizionale.”

Evento su Fcebook: https://www.facebook.com/events/194761458104122

FONTELiguriaNotizie
CONDIVIDI