Home Varie Il risanamento e il recupero di aree degradate e siti contaminati in...

Il risanamento e il recupero di aree degradate e siti contaminati in italia: quali prospettive?

BRESCIA, 26 FEBBRAIO 2020

Modalità d’iscrizione

La partecipazione al Convegno è gratuita ma subordinata a regolare iscrizione, da effettuarsi entro il 21 febbraio 2020 accedendo al sito https://forms.gle/1mrcBAN7q8Rweaue7

In ogni caso le iscrizioni saranno accettate fino all’esaurimento dei posti disponibili. La raccolta dei dati personali verrà effettuata nel rispetto delle vigenti leggi sulla privacy (D. Lgs 196/03) e sarà finalizzata alla diffusione, mediante posta elettronica, delle attività del Gruppo di Lavoro, di convegni e seminari. In ogni momento, a seguito di relativa richiesta, si potrà essere cancellati dalla lista.

RELATORI

Cesare BERTOCCHI – Ordine degli Ingegneri di Brescia

Angelo CAPRETTI – Comune di Brescia

Mara CHILOSI – Studio legale Chilosi Martelli, Milano

Carlo COLLIVIGNARELLI – Università di Brescia

Claudio DE ROSE – Magistrato

Nicola DI NUZZO – Regione Lombardia

Giuseppe LO PRESTI – Ministero dell’Ambiente e Tutela del Territorio e del Mare

Giovanni PLIZZARI – Università di Brescia

Maurizio TIRA – Università di Brescia

Mentore VACCARI -Università di Brescia

SERGIO VARISCO – Regione Lombardia

Come raggiungere la sede del Seminario

In automobile: Autostrada A4 Milano-Venezia, da Milano, uscita A4 a “Brescia Ovest” e seguire le indicazioni per “stadio” (stadio) o “ospedale” (ospedale) (direzione nord). Passare l’ospedale e girare a destra da via Triumplina a via Branze. Da Verona o Piacenza, uscita A4 “Brescia Centro” e seguire le indicazioni per “stadio” o “ospedale”.

In treno: Alla stazione FS di Brescia prendere la metropolitana in direzione “Prealpino”, fermata «Europa».

Presentazione

Nel mese di novembre 2019 è stato istituito presso il Dipartimento di Ingegneria Civile, Architettura, Territorio, Ambiente e di Matematica dell’Università di Brescia il Centro di Ricerca “Risanamento ambientale e recupero di aree degradate e siti contaminati” (CeRAR).

Il CeRAR è nato su iniziativa del Gruppo di Lavoro “Bonifiche di siti contaminati” dell’Università di Brescia, che dal 2014, grazie alla partecipazione di esperti in campo giuridico, amministrativo, economico-finanziario e tecnicooperativo, elabora e propone soluzioni per affrontare concretamente i problemi che limitano la diffusione degli interventi di bonifica in Italia.

Obiettivo del CeRAR è favorire il recupero delle aree dismesse per degrado o inquinamento ambientale, ai fini del loro riutilizzo a scopi produttivi o residenziali.

Nel presente seminario saranno illustrate le attività del CeRAR e saranno discusse alcune delle tematiche che il Centro sta già affrontando.

Programma

8:30 Registrazione dei partecipanti
9:00 Indirizzi di saluto, Maurizio Tira, Rettore Univ. di Brescia Giovanni Plizzari, Direttore DICATAM
9:10 Origine e attività del CeRAR, Carlo Collivignarelli
9:30 L’attività del Ministero dell’Ambiente, Giuseppe Lo Presti
9:50 Il Decreto 1 3 2019 sulle bonifiche in aree agricole soluzioni o nuovi problemi? Mara Chilosi
10:10 Le recenti norme della Regione Lombardia per favorire i processi di bonifica e rigenerazione territoriale, Sergio Varisco
10:30 Criticità e soluzioni negli aspetti amministrativi degli interventi di bonifica e riqualificazione dei siti contaminati, Angelo Capretti
10:50 Coffee break
11:10 Integrazione di competenze urbanistiche e ambientali per favorire la riqualificazione dei siti contaminati, Cesare Bertocchi
11:30 Valutazione ambientale ed economica di interventi di bonifica e riqualificazione urbana, Mentore Vaccari
11:50 Discussione. Coordinano: Nicola DI Nuzzo, ClaudioDe Rose
13:00 Conclusioni

CONDIVIDI