Home Rifiuti Importanti novità nell’applicazione della normativa RAEE

Importanti novità nell’applicazione della normativa RAEE

E’ entrata in vigore il 15 agosto 2018 un’importante modifica nel campo di applicazione della normativa sui Rifiuti Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE)
In applicazione del decreto legislativo 49/2014, come previsto dalla direttiva 2012/19/UE sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche, dal 15 agosto si è passati dalle 10 categorie di RAEE previste in precedenza a 6 categorie: 3 categorie “tipologiche” e 3 categorie “aperte”, che fanno riferimento a parametri dimensionali.
In questo modo se il produttore non è in grado di far ricadere i RAEE all’interno di una delle categorie tipologiche certamente potrà inserirli in una delle categorie aperte che si distinguono in:
apparecchiature di grandi dimensioni (con almeno una dimensione esterna superiore a 50 cm);
apparecchiature di piccole dimensioni (con nessuna dimensione esterna superiore a 50 cm);
piccole apparecchiature informatiche e per telecomunicazioni (con nessuna dimensione esterna superiore a 50 cm).
Questo cambiamento porterà quasi certamente ad un incremento di prodotti che rientreranno nell’applicazione del decreto. Si avrà un incremento delle apparecchiature elettriche ed elettroniche ed un conseguente aumento dei rifiuti da esse derivanti. Aumenteranno quindi le quantità di RAEE che dovranno essere raccolte per il raggiungimento degli obiettivi che prevedono un tasso di raccolta del 65% al 2019 (peso medio delle AEE immesse sul mercato nei 3 anni precedenti).
Per comprendere meglio come interpretare le nuove disposizioni, il Ministero dell’Ambiente ha pubblicato un documento contenente “Indicazioni operative per la definizione dell’ambito di applicazione “aperto” del Decreto Legislativo n. 49/2014”, si tratta di una sorta di vademecum rivolto agli operatori del settore, ovvero uno strumento di supporto per verificare se un prodotto rientri o meno nell’ambito di applicazione della direttiva RAEE (rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche).

CONDIVIDI