Home Demolizioni Iniziata la demolizione dell’ecomostro di Cinisello, verrà costruita una palazzina green

Iniziata la demolizione dell’ecomostro di Cinisello, verrà costruita una palazzina green

L’operazione è iniziata domenica pomeriggio. Al posto dell’eco-mostro ci sarà una palazzina con gli uffici dell’Asst Nord Milano

È iniziata la demolizione dell’ecomostro di Cinisello Balsamo: le ruspe, nel pomeriggio di domenica 1 dicembre, hanno iniziato a fare a pezzi l’auditorium mai finito dell’ospedale Bassini, una delle 27 opere incompiute presenti nell’elenco del Ministero dell’Infrastrutture e dei Trasporti (dati 2017).

Dopo 30 anni, era il 1990 quando sono iniziati i lavori per la costruzione dell’Auditorium poi dichiarato incompiuto del 1994, 13mila metri quadrati di cemento lasceranno il posto a un edificio di due piani. Sorgerà la palazzina dell’Asst Nord Milano completamente in legno (tranne le fondazioni in cemento armato) per un totale di 1.100 metri quadrati che ospiteranno circa 80 postazioni di lavoro. L’edificio, secondo il cronoprogramma della Regione, vedrà la luce tra circa 9 mesi. Sarà alimentato per oltre il 56% del fabbisogno totale da fonti rinnovabili grazie, ad esempio, alla presenza di pannelli fotovoltaici in copertura. Una maggiore attenzione all’ambiente, in linea con la bellezza del Parco Nord, anche grazie alla previsione di una copertura dell’edificio parzialmente a verde e con la riqualificazione delle aree esterne.

“L’abbattimento di questo edificio dove sorgerà la nuova palazzina dell’Asst Nord Milano – ha evidenziato il presidente Fontana – ripara un grave danno commesso in passato. Voglio ringraziare il sindaco e tutti i rappresentanti politici del territorio, che si sono battuti per ottenere questo risultato che restituisce una zona del Parco ai cittadini e la dottoressa Fabbrini che ha portato avanti il progetto”.

“Il nuovo complesso che sorgerà al posto di quello che viene abbattuto – ha sottolineato l’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera – consentirà una riqualificazione gestionale dei servizi e, di conseguenza, un riassetto generale dell’offerta socio-sanitaria dell’azienda. L’attenzione di Regione Lombardia per gli investimenti strutturali e tecnologici è testimoniata dal recente stanziamento di 202 milioni di euro per il sistema lombardo. Di queste risorse, ben 7 milioni sono stati destinati all’ASST a Nord Milano”.

“La nuova Palazzina – ha spiegato il direttore generale dell’Asst Nord Milano Elisabetta Fabbrini – consentirà di centralizzare tutte le attività amministrative e di supporto nei due presidi ospedalieri di Cinisello Balsamo e Sesto San Giovanni, liberando così spazi per oltre 1200 mq nei Poliambulatori di Milano, per il potenziamento delle attività sanitarie e socio-sanitarie”.

FONTEMilano Today
CONDIVIDI