Home News dalle Aziende Logistica innovativa dalla partnership tra Hyundai Construction Equipment e KT

Logistica innovativa dalla partnership tra Hyundai Construction Equipment e KT

Hyundai Construction Equipment è stata la prima azienda a sviluppare carrelli elevatori autonomi senza conducente in Corea - HCE sta ora pianificando di sviluppare le proprie soluzioni logistiche intelligenti utilizzando la rete di comunicazione 5G e la tecnologia di intelligenza artificiale (AI) di KT.

Hyundai CE autonomous forklift

Hyundai CE ha annunciato di aver siglato, il 12 maggio scorso, un protocollo d’intesa (MOU) con KT. Durante l’incontro erano presenti 10 delegati, tra cui il presidente della Hyundai CE Kong Ki-young e il vicepresidente della KT Jeon Hong-beom (responsabile del gruppo AI/DX Convergence Business), per assistere allo sviluppo congiunto delle soluzioni logistiche basate sulla tecnologia 5G, per le apparecchiature intelligenti destinate al settore edile e di movimentazione dei materiali.

Questa partnership consentirà alle due società di combinare le loro tecnologie, quella dei veicoli autonomi di Hyundai Construction Equipment e le tecnologie di informazione e comunicazione (ICT) di KT, come la comunicazione 5G e l’IA, per lanciare sul mercato soluzioni logistiche intelligenti avanzate.

Hyundai Construction Equipment e KT hanno siglato in partnership per logistica innovativa
Foto Kong Ki-young, presidente di Hyundai CE a sinistra, e Jeon Hong-beom, vicepresidente di KT (Direttore del gruppo AI/DX Convergence Business) a destra

Logistica per la sicurezza e il distanziamento sociale

Questa collaborazione tecnologica migliorerà, inoltre, la gestione a distanza e il livello di controllo del carrello elevatore autonomo, che beneficerà anche di un sistema di assistenza a distanza gestito da una soluzione con comando vocale basato sulla IA, video e realtà aumentata (AR). La tecnologia del carrello elevatore autonomo di Hyundai CE rappresenta una soluzione logistica all’avanguardia che riconosce autonomamente l’ambiente e gli ostacoli presenti sul posto di lavoro, inoltre è in grado di selezionare in modo autonomo i percorsi migliori a vantaggio di una maggiore produttività, grazie a una maggiore velocità di navigazione e un uso efficiente della logistica all’interno dell’area di lavoro.

La possibilità di svolgere le attività lungo un percorso pianificato permette di ridurre significativamente il rischio di infortuni sul lavoro. L’interesse per questa tecnologia “senza contatto” è aumentato in modo significativo, in gran parte a causa della pandemia di COVID-19, in seguito alla quale il distanziamento sociale sul posto di lavoro è risultato fondamentale.

Insieme per l’innovazione

Kong Ki-young, presidente di Hyundai CE, ha dichiarato: “La nostra recente dimostrazione dei carrelli elevatori autonomi presso il Centro logistico globale di Eumseong a Chungbuk ha visto la partecipazione di un alto numero di delegati di società che operano in ambito automobilistico ed elettronico, i quali hanno manifestato un evidente interesse per l’introduzione di questa tecnologia. Oltre ai carrelli elevatori autonomi, forniremo una soluzione logistica completa che include un sistema di controllo, strutture di ricarica, un sistema di gestione del magazzino (WMS) e un sistema di controllo e gestione della produzione (MES) all’avanguardia nel settore”.

Jeon Hong-beom, Vicepresidente di KT, ha affermato: “Questa collaborazione costituirà un trampolino di lancio per l’innovazione della movimentazione dei materiali facendo ricorso a nuove tecnologie, come 5G e IA, e prevediamo che questa innovazione diventerà una realtà nei settori della produzione e della logistica. KT continuerà a puntare sulla trasformazione digitale delle industrie coreane sfruttando le nostre capacità ICT”.

Nel frattempo, lo Hyundai Heavy Industries Group continua a collaborare con KT per aggiornare le proprie attività intelligenti nell’ambito industriale e nel settore dei cantieri navali, abbinando la sua tecnologia di sviluppo robotizzato e la tecnologia di costruzione navale con le tecnologie 5G, big data e AI di KT.

CONDIVIDI