Home Vetrina È il lavoro preliminare che conta: Vecoplan VPC 1600 trituratore per pallet

È il lavoro preliminare che conta: Vecoplan VPC 1600 trituratore per pallet

20_11_24_Vecoplan_PI_VPC_Image 1
il nuovo Vecoplan Pallet Crusher VPC 1600 in combinazione con il VHZ 1600 costituisce un’unità robusta per la triturazione di componenti in legno voluminosi.

Pallet, casse e bobine per cavi – per la triturazione primaria di componenti in legno voluminosi e ingombranti Vecoplan AG ha sviluppato il nuovo Vecoplan Pallet Crusher VPC 1600, che può essere abbinato al trituratore monorotore VHZ, aumentando in tal modo la capacità di trattamento fino al 50%.

Con i suoi grandi e potenti trituratori monorotore, Vecoplan offre soluzioni efficienti per e continua lavorazione di componenti in legno voluminosi come i pallet. Finora, tuttavia, per componenti voluminosi e ingombranti era assolutamente necessario scegliere un macchinario largo della serie VAZ, che richiede però anche una superficie di appoggio maggiore rispetto alla nuova soluzione in abbinamento composta da VHZ 1600 e VPC 1600. «Oltre al maggiore ingombro, occorre considerare anche un altro aspetto. Nella triturazione di queste piattaforme di carico abbiamo una portata relativamente bassa se le conferiamo direttamente in un trituratore», afferma Ralf Rosenkranz, responsabile dell’area vendite del dipartimento Wood | Biomass di Vecoplan. Il motivo: a causa della costruzione dei pallet con assi distanziate tra loro e pattini, «tra il materiale c’è molta aria». Il processo di triturazione richiede dunque tempi relativamente lunghi.

20_11_24_Vecoplan_PI_VPC_Image 2
Con l’innovativo rotore del VPC 1600 il legno viene prefrantumato prima di essere triturato dalle corone di taglio del rotore VHZ

Le esigenze in particolare dei centri di materiale e distribuzione, ma anche del commercio al dettaglio di prodotti «fai da te» negli USA, che spesso utilizzano pallet a perdere, sono sensibilmente aumentate. Per questo motivo l’azienda costruttrice della Westerwald ha ora sviluppato con il Vecoplan Pallet Crusher VPC 1600 un efficiente trituratore primario. «Ci eravamo posti l’obiettivo di aumentare fino al 50% la portata nella triturazione di pallet ingombranti o anche casse. E ci siamo riusciti», afferma Rosenkranz. I pallet non vengono tagliati nel VPC, ma rotti. Dopo la triturazione primaria, vengono avviati ad un’ulteriore riduzione. Questo crea enormi vantaggi nel processo di triturazione e il cliente beneficia della minore quantità di parti soggette a usura. Con una larghezza di lavoro di 1.600 millimetri, il VPC alto 800 millimetri si adatta perfettamente al VHZ. Un telaio scorrevole collega il trituratore al frantumatore primario. Durante il funzionamento il VPC è statico. Ad esempio, se l’operatore della macchina o dell’impianto deve cambiare le controlame nel trituratore, può semplicemente spostare il nuovo sviluppo da 5,5 tonnellate. «Una gru sarebbe stata troppo costosa e poco efficiente», afferma Rosenkranz.

La bocca di alimentazione del nuovo trituratore primario misura 1.605 x 1.605 millimetri e ha una potenza di 2 x 9,2 Kilowatt. Sono inoltre integrati 16 lame di frantumazione. Sono presenti anche due rotori dal funzionamento indipendente, ciascuno con una velocità di dieci giri al minuto. «Se durante il funzionamento si verifica una coppia eccessiva per breve tempo, i due rotori sono reversibili e indipendenti l’uno dall’altro. In questo modo il corso del processo è garantito in modo efficiente e continuo», spiega Rosenkranz.

CONDIVIDI