Home Vetrina Ecotec Solution e Pronar: una scelta accurata per una vagliatura efficiente

Ecotec Solution e Pronar: una scelta accurata per una vagliatura efficiente

Sono trascorsi 5 anni del primo vaglio a tamburo Pronar reso operativo nel nostro Paese. Da allora le soluzioni di vagliatura di casa Pronar, distribuite in esclusiva da Ecotec Solution, hanno riscosso ampio consenso tra gli operatori del settore.

I vagli a tamburo vengono impiegati per separare il materiale in ingresso in diverse granulometrie e si adattano perfettamente alla lavorazione di svariati materiali quali rifiuti urbani, legname di scarto e cippato, biomassa, inerti e molto altro. Queste macchine permettono di ottenere ricavi aggiuntivi dalla vendita di materiali che possono essere riciclati o che possono essere utilizzati come fonte di energia.

Pronar produce 4 modelli di vagli a tamburo: MPB 14.44, MPB 18.47, MPB 20.55 e MPB 20.72. A questi esemplari si è aggiunto di recente il nuovo vaglio MPB 18.47/1, che garantisce tutte le funzionalità del modello standard più venduto, l’MPB 18.47, ma che grazie ad un design più compatto permette un ulteriore risparmio sull’investimento. La superficie di vagliatura effettiva varia dai 16 m² ai 40,6 m², in base al modello prescelto.

vaglio-a-tamburo-pronar
Vaglio a tamburo MPB 20.55 applicato alla vagliatura di rifiuti
vaglio-a-tamburo- compatto-pronar
Vaglio a tamburo compatto Pronar MPB 18.47

La produzione di queste macchine è concepita in modo tale che ogni modello possa essere adattato alle specifiche esigenze delle aziende. L’adattamento dei vagli alle esigenze degli operatori del settore comprende il continuo miglioramento delle prestazioni, la capacità della macchina di lavorare diverse tipologie di materiale e la possibilità di scegliere gli accessori.

Pronar mette a disposizione un numero importante di equipaggiamenti speciali non solo per aumentare le funzionalità del vaglio, ma anche per garantire che ogni funzione ampli la gamma di servizi che ogni acquirente può offrire ai propri clienti.

Per assicurare un vero ritorno sull’investimento, ci sono diversi fattori che le aziende devono prendere in considerazione quando decidono di acquistare un nuovo vaglio a tamburo. Una questione importante da affrontare è la scelta del tamburo che deve lavorare il materiale.

L’acquirente può scegliere la forma della foratura: le più comuni sono quella quadrata e rotonda con dimensioni che vanno da un minimo di 10 mm a un massimo di 100 mm. Se la foratura risultasse ancora troppo grossolana, sarebbe possibile raggiungere granulometrie inferiori tramite una maglia a griglia speciale che viene montata attorno allo scheletro del tamburo.

La forma e la dimensione dei fori non sono le uniche caratteristiche tra cui l’acquirente può scegliere: il tamburo può essere dotato di coltelli apri-sacco, che favoriscono la rottura dei sacchetti di e altri materiali quali zolle e terriccio, oppure di facchini, che sollevano il materiale durante il processo di vagliatura, migliorandone la qualità.

vaglio-pronar
Vaglio Pronar MPB 18.47 applicato alla vagliatura di inerti

La funzionalità dei vagli Pronar può essere ulteriormente incrementata sostituendo il tamburo montato di serie con un vaglio stellare, adatto alla lavorazione di materiale umido, come rifiuti urbani, rifiuti industriali, compost, legno o corteccia.

L’acquirente può scegliere se dotare la macchina di un motore Diesel Deutz oppure Caterpillar o, in alternativa, di un motore elettrico, perfetto per l’utilizzo in aree al chiuso. Il motore è montato su un telaio estraibile, il che permette una rapida installazione e facilita la successiva manutenzione.

Il vaglio può essere allestito su telaio gommato oppure cingolato. In quest’ottica la scelta è dettata in primo luogo dalla disponibilità di mezzi edili per lo spostamento del macchinario stesso e in secondo luogo dalla tipologia di terreno su cui il cliente deve operare.

Tra i principali equipaggiamenti opzionali con cui i vari modelli possono essere configurati si annoverano: la griglia sassi a sollevamento idraulico, per la protezione della tramoggia e del tamburo da pietre e sassi di grandi dimensioni; il separatore ad aria, per la separazione della frazione leggera dal sopravaglio e un conseguente ulteriore recupero di materie prime secondarie come pellicole o carta; i rulli magnetici montati su entrambi i nastri di scarico, per la rimozione efficace di elementi ferrosi e metallici dal materiale in uscita.

Ogni vaglio Pronar include tra gli allestimenti di serie un sistema di lubrificazione centralizzato, che permette un funzionamento senza manutenzione degli elementi in movimento che sono esposti a carichi pesanti e a condizioni operative difficili e una spazzola a comando idraulico, che protegge la foratura del vaglio da eventuali intasamenti.

La fiducia nel marchio Pronar è dovuta soprattutto alle relazioni positive che intrattiene con i clienti e con i partner. “Pronar si è sempre dimostrata in grado di recepire ciò che il mercato richiede e questo aspetto si traduce in continue migliorie sulle macchine”, afferma Martin Mairhofer, Managing Director di Ecotec Solution.

“Dopo aver messo in funzione diversi vagli a tamburo Pronar in tutta Italia e grazie alla costante interazione con il nostro partner, siamo in grado di offrire una consulenza professionale nella scelta della soluzione di vagliatura più adatta alle specifiche esigenze e con il miglior ritorno economico – così Martin Mairhofer – Disponiamo anche di vagli Pronar in pronta consegna, pertanto invitiamo tutti coloro che sono interessati all’acquisto di una macchina performante e che desiderano maggiori informazioni a contattarci”.

CONDIVIDI