Home Demolizioni Cavalcavia compromesso in A21: ipotesi di demolizione

Cavalcavia compromesso in A21: ipotesi di demolizione

Viste le condizioni ormai compromesse del cavalcavia lungo l'autostrada tra Poncarale e Montirone si ipotizza la demolizione: nell'attesa verrà puntellato

Se nel rogo sono stati superati i 600 gradi centigradi di temperatura, il ponte andrà demolito. In attesa dei risultati delle analisi effettuate sul cemento della struttura, i risultati sono attesi per la giornata di lunedì 8 gennaio, la società Centropadane ha l’obiettivo di riaprire a breve – entro giovedì – la carreggiata nord lungo la A21.

Il costo della demolizione e della ricostruzione del cavalcavia (vecchio di 45 anni) ammonterebbe a circa 1,5 milioni di euro. Comprensibile dunque che si faccia ogni tentativo, salvaguardando la sicurezza, per il recupero dell’attuale ponte. L’obiettivo primario resta in ogni caso la riapertura: dopo il puntellamento che avverrà in settimana, nel prossimo week-end, di notte, ad autostrada chiusa, si effettueranno delle prove di carico.

Contrastanti, fino ad ora, gli esiti dei carotaggi sulle travi portanti. I primi, effettuati mercoledì, erano positivi, quelli di venerdì invece avrebbero evidenziato un preoccupante dimezzamento della resistenza strutturale del calcestruzzo. Nel caso il ponte vada sostituito, i tecnici della società sulle colonne del Corriere della Sera hanno già anticipato che si posizionerà un ponte a campata unica, senza piloni tra le carreggiate. I disagi per il traffico sarebbero limitati a pochissimi giorni: un paio di notti per la demolizione, una sola per la posa del ponte.

FONTEBrescia Today
CONDIVIDI