Home News dalle Aziende SICK: Il primo laser scanner di sicurezza outdoor

SICK: Il primo laser scanner di sicurezza outdoor

Sempre più spesso le industrie stanno adottando navette a guida automatica per trasportare componenti e vassoi da un’isola produttiva all’altra, muovendosi in totale autonomia anche in presenza di operatori. Ma cosa fare quando questi sistemi devono uscire dagli ambienti produttivi e operare all’aperto in presenza di persone? La navigazione sicura in ambienti indoor e outdoor con un solo dispositivo è ora possibile con outdoorScan3 di SICK.

Sicurezza outdoor anche in condizioni ambientali difficili

Nato dall’esperienza maturata con microScan3, il laser scanner di sicurezza largamente impiegato per la protezione di zone, accessi e punti pericolosi basato sulla tecnologia di scansione safeHDDM®, e dalla richiesta del mercato di far muovere gli AGV anche in ambienti esterni salvaguardando la sicurezza del personale, nasce outdoorScan3, il primo laser scanner di sicurezza outdoor del mondo.

OutdoorScan3 è, infatti, il primo della sua categoria ad essere certificato per l’uso in ambiente esterno. Grazie agli intelligenti algoritmi e alla tecnologia safeHDDM®, brevettata da SICK, il sensore scansiona e misura gli ostacoli presenti nelle aree di lavoro anche con intensità luminosa molto elevata (fino a 40.000 lx), ed è capace di filtrare i disturbi legati alla caduta di pioggia e neve, e di lavorare in presenza di nebbia; il tutto in temperature comprese tra -25° e +50°C.

La robusta custodia ne consente l’uso anche in presenza di vibrazioni e shock fisici derivanti, ad esempio, dalla navigazione su suolo sconnesso.

Fino a 128 campi di protezione

Oltre a lavorare in qualsiasi condizione ambientale, outdoorScan3 stupisce anche per le sue ottime performance: l’apertura ottica è di 275° e la portata del campo di protezione è di 4m, che diventano 40m se si parla di aree di warning. Inoltre, nella versione Pro – EtherNet/IPTM, è possibile programmare fino a 128 campi di protezione, di cui 8 possono agire in contemporanea. Per applicazioni più semplici, outdoorScan3 è disponibile anche in versione I/O.

A seconda della versione scelta, il tempo di risposta del laser scanner è di 90 o 115ms, il che lo rende ideale per essere utilizzato su sistemi a guida automatica a velocità sostenute.

Programmazione facile, utilizzo intuitivo

Dalla sua versione indoor microScan3, outdoorScan3 ha ereditato tutti i migliori aspetti, come la possibilità di programmazione tramite il software Safety Designer. La messa in servizio e la gestione del sensore durante il suo funzionamento sono semplici e intuitive, così come ogni altro laser scanner SICK.

Il display a colori e i LED di cui è dotato, inoltre, consentono di monitorare in tempo reale lo stato operativo del dispositivo. Il collegamento Ethernet, inoltre, dà accesso a una grande varietà di dati diagnostici.

Il collegamento in rete è reso sicuro dalla centralina di sicurezza Flexi Soft.

 

CONDIVIDI