Home News dalle Aziende 2G Energy punta deciso sullo sviluppo del biogas

2G Energy punta deciso sullo sviluppo del biogas

La legge di bilancio 2019 conferma gli incentivi: prevista nuova vita per gli impianti biogas di piccola taglia

L’energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili è indispensabile per il nostro Paese e per il mondo intero. Ne trae giovamento l’ambiente, grazie ad una minore emissione di CO2 nell’aria e, in aggiunta, il portafoglio grazie al risparmio derivato dal minor utilizzo di energia primaria.

Per questo motivo, con l’ultima legge di bilancio 2019, ne viene ulteriormente incentivata la produzione attraverso un sostegno economico.

Il comma 561-bis, nello specifico, è relativo agli impianti di piccola taglia di produzione elettrica alimentati a biogas, con potenza non superiore ai 300 kW e facenti parte del ciclo produttivo di un’impresa agricola di allevamento, realizzati da imprenditori agricoli anche in forma consortile e la cui alimentazione deriva per almeno l’ottanta per cento da reflui e materie derivanti dalle stesse e per il restante venti per cento da loro colture di secondo raccolto.

2G Energy AG, uno dei maggiori produttori mondiali di sistemi di cogenerazione, da sempre punta deciso sul biogas.

“La nostra azienda non ha mai smesso di investire in questo settore, nemmeno quando gli ordini di questa tipologia di impianti in Italia era pressoché azzerata”, dichiara Christian Manca, CEO di 2G Italia. “Abbiamo un cuore verde, come il nostro logo e i nostri colori aziendali e portiamo avanti, con decisione, questa strada cercando di convincere della bontà dei risultati derivanti da questi impianti, grazie alla qualità dei nostri prodotti. I clienti che già ci hanno scelto sono lì a dimostrarlo”.

Agenitor, uno dei prodotti di punta dell’azienda è la linea di prodotto principale di 2G per questo mercato.

Lo sviluppo, compreso il sistema di controllo, effettuato per intero dall’azienda, garantisce qualità e caratteristiche uniche sul mercato e, nel rispetto del limite di emissioni, permette di ottenere un aumento complessivo del rendimento elettrico. I prodotti di questa serie possiedono, inoltre, una geometria della camera di combustione modificata che consente di ottimizzare l’intero ciclo termodinamico. In settori quali quello alimentare, negli ospedali, nel mercato dei consumi, negli hotel o nel tempo libero, gli impianti di cogenerazione come l’agenitor sono i più affidabili al mondo ed aiutano a ridurre i consumi, i costi energetici e le emissioni di anidride carbonica.

“Negli ultimi anni questo mercato si è ravvivato”, conclude Manca. “Diverse realtà agricole, su tutto il territorio italiano hanno scelto i nostri prodotti per entrare in una nuova epoca, per essere più competitivi sul mercato e per fare del bene all’ambiente. Di sicuro questi ulteriori incentivi consentiranno alle piccole imprese italiane di investire in una tecnologia che, oltre a fare del bene all’ambiente, gli potrà permettere di essere più forti nel panorama mondiale”.

 

CONDIVIDI