Home Speciale Ecomondo Trattamento dei motori elettrici: in Ungheria la tecnologia FORREC

Trattamento dei motori elettrici: in Ungheria la tecnologia FORREC

Da circa 1 anno in Ungheria è in funzione l’impianto progettato e installato da Forrec per il trattamento dei motori elettrici, in primis, ma anche di schede elettroniche, metalli misti e RAEE. L’impianto prevede un trattamento finalizzato al recupero di ferro, rame e alluminio dai motori elettrici, grazie alle performance del mulino a martelli modello Z15-1000 della gamma Forrec e a un collaudato sistema di trasporto, separazione e valorizzazione dei materiali che compongono il rifiuto trattato. La modularità e flessibilità degli impianti Forrec ha permesso di collegare il sistema attualmente operativo, dal quale il cliente ottiene già ferro pulito da convogliare alla fonderia come materia prima, alla nuova linea per la raffinazione finale del metallo non-ferroso. Consapevole della grande opportunità di mercato data dal recupero del rame, il cliente ha recentemente deciso di implementare la linea con un sistema di raffinazione di questo prezioso metallo non ferroso, contenuto in grandi quantità all’interno dei motori elettrici. La linea sarà quindi completata con un sistema in grado di granulare il rame per riuscire a ottenere una separazione ottimale. l sistema progettato e realizzato da Forrec consente quindi il recupero di tutta la componentistica dei Raee eliminando la problematica della gestione ed eventuale smaltimento delle frazioni miste a favore della valorizzazione completa del rifiuto con conseguente incremento delle marginalità e dei tassi di recupero. Il cliente ungherese si è dimostrato molto sensibile al trattamento di questa tipologia di rifiuto e ha saputo utilizzare al meglio la tecnologia e l’esperienza Forrec per risolvere un problema che in modo diverso investe moltissime realtà europee e non.

PAD A3 – STAND 164

CONDIVIDI